pinguino-linux

4 grandi miti su Linux da sfatare

2 Flares 2 Flares ×
FacebookTwitterGoogle+tumblrLinkedIn

Caro lettore, oggi volevo spezzare qualche lancia a favore di uno dei sistemi operativi più idolatrato (dai nerd) e più bistrattato (dagli utenti comuni) di sempre.
Linux porta il peso della “cattiva fama” che si è creato nel corso degli anni di essere un sistema operativo astruso e per pochi eletti.
Anche se ha fatto del suo meglio per cancellare la cattiva immagine che hanno molte delle sue distribuzioni, la gente continua a snobbarlo preferendogli Windows e Mac OS.

A proposito, in questo articolo ti mostrerò un sacco di cose buone su Linux senza dire nulla di male su Windows o Mac OS!
Anche perché io possiedo un MacBook, un iPad e utilizzo Windows per lavoro…per cui non offenderei mai “lor signori”.

Molte volte quando si parla di sistemi operativi a confronto mi sembra di discutere con dei fanatici religiosi: ognuno considera come eretico chiunque sostenga un’opinione diversa dal gruppo.
Può sembrarti eccessivo ma se qualche volta ti è capitato di essere coinvolto in un dibattito del tipo “meglio iOS o Android“, “meglio avere un Mac invece di un PC” e “meglio software libero o di proprietà“, allora capisci di cosa parlo.

Quello che posso dirti è: espandi i tuoi orizzonti e guardare oltre il tuo naso!

E’ normale avere delle passioni o delle preferenze per l’una o per l’altra cosa ed è normale che siamo disposti a difenderla come “la migliore” ma spesso non fa male sperimentare.
Non si tratta di tradire le tue convinzioni, spesso basta solo valutare le cose da un punto di vista diverso, e poi nella varietà sta il bello.

Bene, dopo aver fatto questo lungo preambolo, passo ad illustrarti 4 grandi miti su Linux da sfatare.
Ho usato Linux per qualche anno e, anche se all’inizio ho faticato un po’ a capirne le dinamiche, poi devo dire che mi ha stupito e su molte cose sono stato costretto a ricredermi.

Linux è difficile da usare

linux-difficile

Questo è vero, molto vero, Linux è difficile da usare ma solo perché per iniziare a utilizzare Linux per la prima volta devi lasciare la paura del cambiamento da parte.
C’è da dire però che l’installazione di una distribuzione non è più difficile come una volta (non siamo più nel 1998).
Ci sono così tante versioni là fuori che anche un bambino o tua mamma o tuo nonno possono imparare ad utilizzare in pochi minuti.
Tutto in Linux è molto simile a quello a cui sei abituato e il divario si è ridotto di molto (a proposito saranno rarissime le volte in cui dovrai aprire il tanto temuto e incompreso terminale).

Linux non funziona sul mio PC

linux-vecchi-pc

Questo è vero semplicemente perché i produttori di hardware non supportano Linux nella maggior parte dei casi, per questo motivo tutto dipende dalla comunità di sviluppatori che “creano” i driver per i milioni di componenti delle diverse marche presenti sul pianeta terra.
Nonostante questa limitazione, nella maggior parte dei PC è possibile eseguire una distribuzione Linux. Non è sorprendente e degno di una standing ovation?.

Aspetta, un’altra cosa degna di nota: mentre sistemi come Windows e OS X tendono a ridurre o annullare il supporto per macchine con un hardware vecchio (perché devi acquistare per forza il modello appena uscito) con Linux la storia è al contrario.
Più vecchia è la tua macchina, più è probabile che funzionerà bene con una distribuzione Linux, infatti molti pc rinascono proprio grazie al “pinguino”.

Con Linux non si può giocare

giocare-con-linux

Questo era vero al 99% fino ad un paio di anni fa.
Giocare con Linux è sempre stata una terribile esperienza ed è la ragione per cui molti appassionati di gaming utilizzano Windows.
Un paio di anni fa, però, è apparsa sulla terra Steam: una piattaforma con migliaia e migliaia di giochi e milioni di utenti.
Anche se su Linux l’esperienza di gioco è ancora lontana anni luce da Windows, qualcosa si muove e Linux ad oggi ha oltre 500 titoli disponibili come: The Witcher, Metro Saga, Left 4 Dead, ecc.
E sono sicuro che saranno sempre di più!

Dato che è libero, Linux non è supportato

community-linux

Questo è vero, non ho mai pagato per una distribuzione Linux ma volevo precisare che software libero non è sinonimo di “software gratis”.
In realtà ci sono grandi aziende come Red Hat che utilizzano Linux per offrire soluzioni business e queste persone si fanno pagare per il loro lavoro (un lavoro di qualità devo dire).

Canonical (creatori di Ubuntu) hanno molti altri servizi basati su open source e molti di questi progetti prevedono un sostegno speciale per gli utenti attraverso portali specializzati, wiki, forum e community piene di persone pronte ad offrirti aiuto. Non sei solo, tranquillo!

FacebookTwitterGoogle+tumblrLinkedIn

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

2 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Pin It Share 0 LinkedIn 2 2 Flares ×