conditional-tags-wordpress

Come usare i Conditional Tags di WordPress

1 Flares 1 Flares ×
FacebookTwitterGoogle+tumblrLinkedIn

Tutti conosciamo l’efficacia e la qualità dei blog targati WordPress, uno strumento fondamentale ormai per la realizzazione di qualsiasi tipo di sito in generale.

Oltre al suo spirito open-source, alle sue numerose funzionalità, alla miriade di plug-in disponibili e alla sua comunità di sviluppo, sta nella “duttilità” e nelle infinite possibilità di personalizzazione che questo CMS offre.

Quello di cui voglio parlarti oggi, però, riguarda i Conditional Tags (Tag Condizionali).
Un tag condizionale permette di rendere l’esperienza di navigazione dei visitatori diversa a seconda della pagina che si sta navigando.

Cosa sono i conditional tags

Sono frammenti di codice PHP (in questo caso funzioni php), che consentono di effettuare un operazione in base al tipo di pagina o di sezione in cui l’utente si trova.
Io personalmente li utilizzo ampiamente anche sul mio blog e sono di una comodità incredibile.

Vediamo allora brevemente come usare i tag condizionali di WordPress.
Immagina di voler mostrare un piccolo messaggio di benvenuto per i visitatori che approdano sulla tua home page, in questo caso utilizzerai una stringa del genere:

<?php if ( is_home() ) { ?>

<p>Benvenuto visitatore, vuoi iscriverti al mio feed?
Questo messaggio verrà visualizzato solo nella home page.</p>

<?php } ?>

Ora il tuo messaggio viene visualizzato solo se (if) ci troviamo nella homepage (is_home()).

Se invece volessi mostrare il messaggio nelle categorie dovrai usare is_category(), che vale per tutte le categorie appunto e che può essere applicato anche ad una sola a tua scelta is_category(‘id_categoria’), oppure più categorie is_category(array(1,2,3)).

Oltre all’id della categoria puoi anche utilizzare il nome della stessa is_category(‘Siti Web’), o lo slug is_category(‘web-design’), o tutte e tre le cose insieme:
is_category(array(1,’Siti Web’,'web-design’)).

Per comodità ti riporto l’elenco dei principali Conditional Tags di WordPress:
is_page()
is_single()
is_tag()
in_category()
is_archive ()

Essendo usati all’interno di un’istruzione if in php, potrai combinarli come più ti è consono tramite l’integrazione degli operatori AND (&&) o OR (||).

Ecco qualche esempio pratico:


<?php if ( is_category(array(1,2,3,4)) || is_single() && in_category(array(1,2,3,4)) ) { ?>

<p>Sei nella categoria 1, 2, 3 o 4,
oppure in un post contenuto nella categoria 1, 2, 3 o 4.</p>

<?php } elseif ( is_page() ) { ?>

<p>Sei in una pagina.</p>

<?php } ?>

Per oggi è tutto, spero che questo articolo sia stato utile per te e fammi sapere come è andata.

FacebookTwitterGoogle+tumblrLinkedIn

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

1 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 1 Pin It Share 0 LinkedIn 0 1 Flares ×